fbpx
30 novembre 2021
15.00 – 18.00
Conferenza in presenza e in live streaming

La digitalizzazione della società e dell’economia cittadina

Secondo l’ultimo rapporto dell’Osservatorio delle Competenze Digitale, edito insieme dalle principali associazioni di categoria dell’ICT (Aitec-Assinform, ASSINTEL, ASSINTER e AICA) l’Italia è penultima nell’ambito Capitale Umano dell’Indice DESI (Digital Economy and Society Index). Solo 4 italiani su 10 e poco meno di 5 lavoratori su 10 possiedono competenze digitali di base e, solo per citare una categoria, gli specialisti in Information & Communication Technology costituiscono una minima parte degli occupati (3,5%) e dei laureati (1,3%). L’investimento previsto di 18,5 miliardi di euro messi a disposizione dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza per gli investimenti riconducibili al Piano Transizione 4.0. indica però che il Governo italiano punta fortemente sulla digitalizzazione, dell’economia ma anche della società. Il ruolo delle amministrazioni locali, al cui livello l’azione di governo si trasferisce alla società, è quindi fondamentale.

MAIN TOPICS

  • Tecnologie digitali in città come abilitatori di nuove attività economiche
  • Il ruolo di perequazione del digitale
  • Il delivery e il cambiamento digitale del commercio al dettaglio
  • Il digitale nelle comunicazioni e le transazioni business-to-business
  • Turismo digitale o digitalizzato?
  • Direttamente dal produttore
  • Cyberspace 2.0: realtà aumentata nei servizi alle imprese
  • Il ruolo degli enti locali
  • L’alfabetizzazione digitale

DETTAGLI

Introduce e modera
Eva Perasso, Giornalista

Keynote speech
AI è in città
Pascal Polverini, Solution Strategist – IT & Data/AI

Trasformazione digitale e cambiamento organizzativo nelle imprese e nelle istituzioni
Angelo Gasparre, Professore, Università di Genova

Formare per progettare la città smart: il corso di perfezionamento dell’Università di Genova
Renata Paola Dameri, Professoressa, Università di Genova

Le soluzioni per una “democrazia digitale” nelle aree liguri in digital divide
Simone Bigotti, Amministratore Delegato, BBBell

Smart Working e la digitalizzazione
Alessandra Gangai, Ricercatrice Senior, Osservatorio Smart Working – Politecnico di Milano 

Big data & Analytics a supporto della Pubblica Amministrazione: focus sui progetti Urban City di TIM
Susanna Jean, Marketing Manager 5G Verticals, TIM

Il Progetto Efficacity
Tiziana Merlino, Direttore Impianti e Ricerca e Sviluppo Innovativo, AMIU

Il Progetto RUN
Nicola Pisani, CEO, Colouree

Leonardo-UniGe Cybersecurity Scholarship Program: Università e Aziende per la Formazione e l’Addestramento esperienziale
Fabio Cocurullo, VP Grants Collaborations and Prototypes – Cyber Security Division, Leonardo
Alessandro Armando, Professore, Università degli Studi di Genova

Fascicolo del cittadino per un forte cambio di paradigma
Lorenzo Rizzo, Responsabile Area Customer Consultancy, Design & Project Management per Comune e Città Metropolitana di Genova, Liguria Digitale

FASHION FOR HUMANS. Identità, tecnologia e nuovi bisogni: il retail della moda al servizio delle persone
Nicola Camurri, Client Advisor Altavia Italia e Board Member Giglio Bagnara

Le ghost kitchen
Matteo Fioribello, Helbiz

La digital readiness delle imprese turistiche liguri: i primi risultati del progetto TUR.I.S.I.CO.
Riccardo Spinelli, Professore, Università degli Studi di Genova

Intelligenza artificiale al servizio dell’istruzione
Luca Filippini, Recap

Alessandro Armando

Position: Professore Ordinario
Organization: Università degli Studi di Genova

Leonardo-UniGe Cybersecurity Scholarship Program: Università e Aziende per la Formazione e l’Addestramento esperienziale

Il Leonardo-UniGe Cybersecurity Scholarship Program è un programma di formazione avanzata sui temi della cybersecurity, pensato per gli studenti delle lauree del settore dell’informazione (Informatica, Ingegneria informatica, Ingegneria elettronica e delle telecomunicazioni) dell’Università di Genova. Il programma, svolto in collaborazione con Leonardo, azienda globale ad alta tecnologia e tra le prime dieci società al mondo nell’Aerospazio, Difesa e Sicurezza, offre un percorso didattico innovativo finalizzato allo sviluppo di quelle competenze nella sicurezza cyber ritenute indispensabili per la difesa delle moderne infrastrutture ICT. Inoltre, alle attività formative tradizionali (focalizzate al trasferimento di conoscenza) si affiancano formule innovative e coinvolgenti ispirate alla simulazione e al gaming (mirate all’acquisizione di abilità e competenze, ovvero alla risoluzione dei problemi). Il percorso formativo è altresì finalizzato alla selezione di talenti e all’attribuzione di quattro borse di studio agli studenti più meritevoli.

Professore Ordinario

Alessandro Armando

Università degli Studi di Genova

Bigotti Simone

Position: Amministratore Delegato
Organization: BBBell SpA

Le soluzioni per una “democrazia digitale” nelle aree ligure in digital divide

La nostra società, da quasi 20 anni, investe in tecnologie e infrastrutture per superare il “digital divide” nelle cosiddette aree bianche ed aumentare la competitività nei nostri territori. Riteniamo che la connettività rappresenti un’infrastruttura indispensabile per lo sviluppo, la valorizzazione e l’affermazione di un territorio, a cominciare dai Comuni della Liguria che soffrono spesso della mancanza di collegamenti internet veloci e stabili adeguati e qualitativamente sufficienti, con rilevanti ricadute negative per la qualità della vita delle famiglie e per la competitività delle imprese. Accelerare il processo di digitalizzazione dei territori, in forte anticipo rispetto ai piani nazionali esistenti, è oggi possibile, rendendo disponibile fin da subito e grazie agli investimenti produttivi che la nostra azienda ha attuato, connettività a banda ultra larga a 100 Mega simmetrici e garantiti su tecnologia in wireless o fibra.

Amministratore Delegato

Bigotti Simone

BBBell SpA

Camurri Nicola

Position: Client Advisor - Board Member
Organization: Altavia Italia - Giglio Bagnara

FASHION FOR HUMANS. Identità, tecnologia e nuovi bisogni: il retail della moda al servizio delle persone

Viviamo un’epoca ibrida in cui si alterano esperienze fisiche e digitali. La pandemia del Covid ha dato un’accelerazione impressionante ai cambiamenti già in atto ad opera della trasformazione digitale rendendo ancora più fluidi i confini tra on-line e off-line. Un settore come la moda è per sua natura coinvolto dall’ innovazione a 360 gradi e in questo mondo veloce e iper connesso i marchi dovranno trovare un nuovo ruolo per la logistica che gli faccia superare l’attuale approccio omnicanale all’ultimo miglio commerciale. Sviluppo sostenibile, attenzione ambientale, rinnovata customer experience e innovazione dei punti vendita saranno i banchi di prova su cui misurare la capacità dei player del fashion di rimanere allineati nell’economia del futuro tra identità, bisogni e nuove tecnologie.

Client Advisor - Board Member

Camurri Nicola

Altavia Italia - Giglio Bagnara

Cocurullo Fabio

Position: VP Grants Collaborations and Prototypes – Cyber Security Division
Organization: Leonardo SpA

Leonardo-UniGe Cybersecurity Scholarship Program: Università e Aziende per la Formazione e l’Addestramento esperienziale

Il Leonardo-UniGe Cybersecurity Scholarship Program è un programma di formazione avanzata sui temi della cybersecurity, pensato per gli studenti delle lauree del settore dell’informazione (Informatica, Ingegneria informatica, Ingegneria elettronica e delle telecomunicazioni) dell’Università di Genova. Il programma, svolto in collaborazione con Leonardo, azienda globale ad alta tecnologia e tra le prime dieci società al mondo nell’Aerospazio, Difesa e Sicurezza, offre un percorso didattico innovativo finalizzato allo sviluppo di quelle competenze nella sicurezza cyber ritenute indispensabili per la difesa delle moderne infrastrutture ICT. Inoltre, alle attività formative tradizionali (focalizzate al trasferimento di conoscenza) si affiancano formule innovative e coinvolgenti ispirate alla simulazione e al gaming (mirate all’acquisizione di abilità e competenze, ovvero alla risoluzione dei problemi). Il percorso formativo è altresì finalizzato alla selezione di talenti e all’attribuzione di quattro borse di studio agli studenti più meritevoli.

VP Grants Collaborations and Prototypes – Cyber Security Division

Cocurullo Fabio

Leonardo SpA

Dameri Renata Paola

Position: Professoressa di Economia aziendale
Organization: Università degli Studi di Genova –Dip. di Economia

Formare per progettare la città smart: il corso di perfezionamento dell’Università di Genova

La transizione smart delle città è un processo avviato oltre 10 anni fa, che sta proseguendo e potrà avere un’accelerazione anche grazie al PNRR. Benché il focus della smart city sia spesso posto sulle tecnologie, esse da solo non sono in grado di rendere smart una città. Ciò che appare oggi più necessario sono le competenze dei diversi attori – enti locali, imprese, organizzazioni non profit etc. – che devono coniugare le tecnologie con le esigenze specifiche di ogni città e con le risorse umane e finanziarie disponibili per progettare e realizzare azioni smart realmente capaci di impattare sulla qualità della vita e dell’ambiente urbano. Unige presenta la III edizione del corso di perfezionamento in Smart city: progettare la transizione sostenibili delle città. Il percorso di formazione, indirizzato a laureati in tutte le discipline, va oltre il livello tecnico, si focalizza sulle competenze e sui processi di progettazione di azioni “cantierabili”. Il profilo professionale in uscita è un project management per la transizione sostenibile delle città.

Professoressa di Economia aziendale

Dameri Renata Paola

Università degli Studi di Genova –Dip. di Economia

Gangai Alessandra

Position: Ricercatrice Senior
Organization: Osservatorio Smart Working – Politecnico di Milano

Smart Working e la digitalizzazione

L’esperienza che milioni di lavoratori hanno fatto durante il periodo della pandemia ha segnato un punto di svolta per l’organizzazione del lavoro e lo Smart Working è stata la soluzione ideale per preservare la salute delle persone e al contempo garantire la continuità di business. Per Smart Working si intende un nuovo modello organizzativo capace di restituire al lavoratore autonomia e flessibilità nella scelta degli orari, dei luoghi di lavoro a fronte di una maggiore responsabilizzazione sui risultati. Questo modo di lavorare è abilitato dalle tecnologie digitali, che possono ampliare e rendere virtuale lo spazio di lavoro, facilitando la comunicazione, la collaborazione a prescindere dal luogo in cui ci si trova.

Ricercatrice Senior

Gangai Alessandra

Osservatorio Smart Working – Politecnico di Milano

Gasparre Angelo

Position: Professore
Organization: Università di Genova - Dip. di Economia

Trasformazione digitale e cambiamento organizzativo nelle imprese e nelle istituzioni

La trasformazione digitale innesca un cambiamento radicale nei processi di azione delle imprese a molteplici livelli: da quello strategico e di business, nel rapporto con nuovi prodotti, nuove dinamiche di mercato e nuovi bisogni, a quello interno dei processi organizzativi e del lavoro. Tecnologie come la robotica avanzata.i big-data e l’intelligenza artificiale, l’additive manufacturing, la realtà virtuale e aumentata e l’internet delle cose consentono di conseguire gli obiettivi delle imprese e delle istituzioni a livelli superiori di efficienza e di efficacia. Ciò innesca una trasformazione delle dinamiche lavorative e delle competenze delle persone che occorre cogliere abbandonando qualsiasi visione apologetica o apocalittica, mettendo a fuoco invece le capacità di visione delle persone e le scelte organizzative che si assumono per la progettazione, adozione e uso delle tecnologie.

Professore

Gasparre Angelo

Università di Genova - Dip. di Economia

Jean Susanna

Position: Marketing Manager 5G Verticals
Organization: TIM S.P.A.

Big data & Analytics a supporto della Pubblica Amministrazione: focus sui progetti Urban City di TIM

Numerosi sono i progetti che TIM anche in collaborazione con Olivetti, Digital Farm del Gruppo TIM, ha realizzato e realizza per le Pubbliche Amministrazioni. Grazie a questa esperienza nel corso dell’intervento saranno trattati i seguenti temi:

  • Quali sono i vantaggi dell’utilizzo dei Big Data Analytics per le PA e i cittadini?
  • Quali sono le capabilities che una Telco può mettere a disposizione di una Smart City?
  • Quali sono nell’esperienza TIM le linee di sviluppo e le potenzialità ?

 

Marketing Manager 5G Verticals

Jean Susanna

TIM S.P.A.

Merlino Tiziana

Position: Direttore Impianti e Ricerca e Sviluppo Innovativo
Organization: AMIU Genova Spa

Il Progetto Efficacity

Direttore Impianti e Ricerca e Sviluppo Innovativo

Merlino Tiziana

AMIU Genova Spa

Polverini Pascal

Position: Solution Strategist - IT & Data/AI
Organization: Pascal Polverini

AI è in città

Ripercorrendo la storia di AI, vedremo qualche principio cardine in relazione al funzionamento, qualche passo fondamentale della sua ascesa e di cosa ha bisogna per funzionare. Vedremo anche degli esempi pratici di diverse possibili applicazioni in ambito cittadino.

Solution Strategist - IT & Data/AI

Polverini Pascal

Pascal Polverini

Rizzo Lorenzo

Position: Responsabile Area Customer Consultancy, Design & Project Management per Comune e Città Metropolitana di Genova
Organization: Liguria Digitale

Fascicolo del cittadino per un forte cambio di paradigma

Fascicolo del cittadino online prevede un forte cambio di paradigma. Il cittadino diventa il centro del processo di comunicazione e il Comune non fornisce più solo servizi generalizzati, ma conosce il suo pubblico e, senza farlo spostare negli uffici fisici, prende in carico le richieste e risponde.

Responsabile Area Customer Consultancy, Design & Project Management per Comune e Città Metropolitana di Genova

Rizzo Lorenzo

Liguria Digitale

ISCRIVITI