Workshop
City is Lab and Community

Giovedì 28 novembre

14:00 – 18:00
Salone del Bergamasco – Palazzo Tobia Pallavicino

Le città sono da sempre un luogo in cui emergono, prima che altrove, tendenze che si estendono poi all’intera società. La novità degli ultimi anni è che le amministrazioni si sono fatte parte attiva per stimolare l’innovazione. E’ il caso del Comune di Genova.

Ma la città è prima di tutto il luogo dove vivono i cittadini. Un’amministrazione ha successo nel momento in cui tiene presente le necessità quotidiane dei suoi abitanti e quando questi ultimi si sentono coinvolti nei processi decisionali strategici per il futuro. Per questo è fondamentale un dialogo bidirezionale della PA con i cittadini, delle comunità di quartiere e di strada con stakeholder sia pubblici che privati. Dialogo reso più semplice e

immediato grazie al supporto della tecnologia, per questo si parla di comunità urbane technology-based.

La prima parte della sessione illustra le soluzioni presentate più promettenti selezionate nell’ambito della Call fro Ideas che il Comune di Genova, in collaborazione con l’Associazione Genova Smart City, ha lanciato recentemente una Call for Ideas per proposte progettuali da provare con una metodologia di “sperimentazione veloce”.

Chairman: Marco Comelli, Founder,  Studio Comelli

 

Interventi di:

Alfredo Viglienzoni, Presidente dell’Advisory Board, Associazione Genova Smart City

Carterina Cassolino, Responsabiile Sviluppo SW,Himarc

Un sistema innovativo di supporto alle decisioni per le emergenze meteo-idrologiche nella val polcevera
Matteo Colli, CTO, Artys

Andrea Crociani, Co-Founder, RIDE Smart Mobility

Lorenzo Marcenaro, CEO, LuminouBees

Stefano Tambornini, Direttore, Wylab

Billy Berlusconi, CEO, Igoodi

Niccolò Casiddu, Responsabile scientifico e Direttore, Dipartimento di Architettura e Design

 

Premiazione del contest elaborato dal DAAD “Genova Smart city: back to the future”

Premieranno:

Giancarlo Vinacci, Vicepresidente, Associazione Genova Smart City

Carlo Silva, Presidente, Clickutility Team

 

Ore 15.30
Seconda sessione

La seconda parte della sessione è dedicata invece agli esempi più interessanti di comunità urbane basate sulla technologia digitale e di collaborazione tra le amministrazioni e le realtà del territorio che operano nel sociale.

Main topics:

  • esperienze di social street: dalla riattivazione dei legami sociali alla sfida della collaborazione con l’amministrazione
  • social street e comunità problematiche
  • processi partecipativi mediati dalla tecnologia per la manutenzione e la prevenzione in ambiente urbano
  • gruppi di acquisto solidale
  • le informazioni pubbliche sono pubbliche: gli open data al servizio del cittadino case history nazionali sia di istituzioni che di imprese private

TREND: #callforideas #startup #urbaninnovation #community #network #smartcity

 

Best practies e interventi tecnici

Monitoraggio, percezione e gestione del territorio: il punto di vista del manutentore
Enrico Vergani, Presidente, ASTer

Modelli, buone pratiche ed esperienze ENEA  per la smart community locale: dal distretto alla città.
Antonella Tundo, DTE-SEN-SCC, ENEA

Tony Toro, Head of E-City, Enel X Italia

The future of Smart Cities
Matteo Losi, Innovation Director, SAP EMEA South

Laboratori digitali: la tecnologia per aprire gli spazi
Ugo Galassi, Marketing and Commmunication Manager, ETT

Villa Gentile 4.0: tecnologia per una community sportiva inclusiva
Lanfranco Marasso, Presidente, Quadrifoglio

Cooperative di Comunità
Sebastiano Tringali
, Responsabile Scienifico, Direzione Legacoop Liguria

 

Tavola rotonda: Case history e best practice del territorio

Martino Gavazzi, CEO, Euthalia Fragrances

Elisabetta Rossetti, Presidente, Distretto del Design

Davide Pignone, Curator & Licensee, TEDx Genova

Simone Savona, Società Cooperativa Sociale FOCUS

Italiano